Comune di Banari

Provincia di Sassari
  • Seguici su:

Barriere architettoniche negli edifìci privati - Edifici Post 1989

 

AVVISO

Contributi per il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifìci privati
LR 32/1991 - Avviso ammissibilità al contributo degli edifici "Post 1989"

 

Con la DGR n. 11/22 del 24/03/2021 la Giunta Regionale ha deliberato di ripartire gli stanziamenti annuali, di cui al comma 3, dell'art. 18 della Legge Regionale n. 32 del 30 agosto 1991, in parti uguali tra gli edifici privati i cui progetti sono stati presentati entro la data dell'11 agosto 1989 (edifici Ante 1989) e, limitatamente agli interventi conseguenti all'adattabilità di cui all'articolo 2, lettera i), del decreto del Ministro dei Lavori Pubblici 14 giugno 1989, n. 236, per gli edifici privati i cui progetti sono stati presentati successivamente alla data dell'11 agosto 1989 (edifici Post 1989);

Poiché, in ottemperanza alla deliberazione n. 11/22 del 24/03/2021. occorre predisporre la graduatoria per gli edifici “Post 1989" i Comuni sono invitati a presentare il relativo fabbisogno alla Regione Sardegna, previa adeguata pubblicità ai propri cittadini, entro la data del 30/09/2021 (per i successavi anni entro il 31 marzo).

Il Comune potrà ammettere al contributo le domande pervenute al protocollo comunale successivamente al 03/05/2021 e non oltre il 01/09/2021 (per i successivi anni non oltre il 1° marzo).

La Regione Autonoma della Sardegna, attraverso i Comuni, eroga in favore dei cittadini contributi per la realizzazione di opere finalizzate al superamento e all'eliminazione di barriere architettoniche in edifici già esistenti – Edifìci  post 1989.

Il contributo è concesso:

  • in misura pari alla spesa effettivamente sostenuta e fino a € 2.582,28
  • è aumentato del 25% della spesa effettivamente sostenuta da € 2.582,29 ad € 12.911,42;
  • è aumentato di un ulteriore 5% della spesa effettivamente sostenuta da € 12.911,43 ad € 51.645,68;

Requisiti:

  • essere in condizione di invalidità. E' data priorità ai portatori di handicap riconosciuti invalidi totali che abbiano difficoltà di deambulazione riconosciuta dalla competente ASL;
  • essere domiciliati nell'alloggio in cui sono necessari i lavori per l'abbattimento delle barriere;
  • avere l'autorizzazione del proprietario dell'alloggio in cui sono necessari i lavori per l'abbattimento delle barriere, qualora il richiedente non sia il proprietario;
  • non aver già effettuato o iniziato l'esecuzione delle opere.

Dalla data del 04/05/2021 e non oltre il 01/09/2021. il privato interessato deve presentare al Comune, la seguente documentazione:

  • domanda in bollo, secondo lo schema predisposto dall'Assessorato dei Lavori Pubblici Regione Sardegna;
  • dichiarazione sostitutiva di atto di notorio;
  • certificato medico in carta libera attestante l'handicap;
  • in caso di invalidità totale: certificato ASL (o fotocopia autenticata) attestante l'invalidità totale con difficoltà di deambulazione;
  • autorizzazione del proprietario dell'alloggio nel caso in cui richiedente e proprietario non siano la stessa persona.

A seguito della richiesta, il Comune effettua un sopralluogo per verificare la fondatezza della richiesta, che le opere non siano già state eseguite o iniziate e che la spesa prevista sia congrua. Entro il 30 Settembre 2021 il Comune invia alla Regione Sardegna le richieste di finanziamento. L'Assessorato regionale ai lavori pubblici esamina le pratiche, verificando la completezza e la correttezza deila documentazione trasmessa, quindi stila una graduatoria, dando priorità all'Invalidità del 100%. A parità di percentuale di invalidità, viene preso in considerazione l'ordine di arrivo delle domande al Comune. Ottenuto il contributo regionale, il Comune comunica ai privati la disponibilità dei fondi e richiede il perfezionamento delle pratiche (documenti in originale, ecc.), fissando il termine di inizio e fine lavori. Il contributo viene erogato ai privati dopo la presentazione delle pezze giustificative di spesa (ricevute-fatture).

Per ogni altra informazione e/o documentazione rivolgersi presso l'Ufficio Tecnico comunale durante gli orari di ricevimento al pubblico.

 

     

Allegati (3)