Comune di Banari

Provincia di Sassari

Pinnettas

 1. Pinnetta Sa Silva 1

La pinnetta è stata individuato tramite fonti orali. Il monumento si presenta come un semplice edificio a pianta circolare con copertura a tholos non interamente conservata.

L'ingresso principale è architravato; dall'interno si nota la presenza di una finestra non visibile esternamente perché rinzeppata con pietre poste di taglio. Su lato sinistro della pinnetta si snodano   due scale ricavate a risparmio su una parete aggiuntiva, forse funzionali alla costruzione. Sul lato destro si trova un filare di pietre con probabile funzione di bancone. All'interno non è presente nessun altro elemento rilevante. Il monumento è in completo stato di abbandono, non subisce nessun riutilizzo e la vegetazione rischia di comprometterne la stabilità. La copertura presenta numerosi conci fuori posto.

 

   2. Pinnetta Sa Silva 2

La pinnetta è stata individuato tramite fonti orali.

Il monumento, costruito in pietra bianca locale, si trova in ottimo stato di conservazione e la falsa cupola è completa. L'ingresso è architravato e l'interno è composto da una stanza semplice. Di fronte all'ingresso dei grossi massi fungono da sedile. La copertura presenta solamente poche pietre sconnesse. La presenza di questa pinnetta (ora fuori luogo in base all'uso del suolo) denota la funzione del territorio adibito a pascolo e coltivazione durante gli anni di realizzazione di queste strutture, quando ancora non era presente la foresta di rimboschimento.

 

 3. Pinnetta Muros 1

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Costruita in pietra bianca locale nel 1903 con la tecnica edilizia a secco, la pinnetta è una struttura abitativa/di ricovero. E' formata da un elemento centrale (che costituisce la pinnetta vera e propria) a pianta circolare e copertura a falsa cupola completa; ai lati esterni presenta due scale, una ricavata con l'aggiunta di un muro esterno e l’altra ottenuta con conci sporgenti dalla parete principale. L'ingresso principale presenta un architrave con finestrella superiore. L'elemento principale è circondato dalla rasatura di un muretto a secco nel quale è ricavato un piccolo ingresso con tre gradini. All'interno del muretto è presente un pavimento ricavato nella roccia. La parte posteriore della pinnetta poggia su un muretto a secco di confine tra due proprietà.

 

 4. Pinnetta Muros 2

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

La pinnetta si presenta di piccole dimensioni con ingresso architravato. La copertura si conserva integra solo in parte e il risultato del crollo si trova sul lato desto della costruzione. Sempre su questo lato è presente del pietrame accumulato difficilmente interpretabile. Costruita in pietra bianca locale.

 

 5. Pinnetta Su chercu ‘e sa rosa 1

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Il monumento, costruito in pietra bianca locale, ha base circolare e copertura a tholos con la particolarità di pietre piatte poste di taglio e inserite alla base esterna della tholos. Il diametro della tholos è inferiore a quello della struttura di base.. L'ogiva termina con un concio forato coperto da una pietra mobile, forse funzionale all'espulsione del fumo dovuto al focolare interno (?) alla sinistra dell'ingresso si presenta una panchina in pietra. Alla destra è presente un muro a secco. L'ingresso è architravato. L'interno presenta due nicchie funzionali all'alloggio di oggetti e una finestrella

 

 6. Pinnetta Su chercu ‘e sa rosa 2

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

La pinnetta, costruita in pietra bianca locale, è di medie dimensioni e presenta una copertura a falsa cupola che sembrerebbe integra. Il monumento è circondato da macchia mediterranea molto sviluppata che lo ha completamente invaso, tanto da rendere difficile l'analisi.

 

  7. Pinnetta Cantareddu

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Il monumento, di notevoli dimensioni e costruito in pietra bianca locale di media pezzatura, si presenta in buone condizioni, benché sovrastata sul lato destro dalla vegetazione. La cupola è completa e chiusa esternamente da un masso piatto movibile. L'ingresso è architravato e sormontato da un finestrello.

 

  8. Pinnetta Binza e reva

 

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Datazione: XIX-XX secolo.

Il monumento, in pietra bianca locale di piccola pezzatura, è di medie dimensioni. Maggiori rispetto a quelle delle pietre utilizzate per la copertura, e si trova in buono stato di conservazione. Sulle pareti di ingresso è stato aggiunto recentemente del cemento. La cupola si conserva completa. L'interno presenta quattro nicchie porta oggetti.

 

  9. Pinnetta Planu Cuccu 1

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Datazione: XIX-XX secolo.

Il monumento, di medie dimensioni, costruito con piccole pietre bianche locali, si conserva integro. L'ingresso è architravato e sovrastato da un finestrello di scarico. La cupola è completa ed esternamente presenta una struttura a "calotta".

 

 10. Pinnetta Planu Cuccu 2

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Datazione: XIX-XX secolo.

La pinnetta, di dimensioni medie e costruita con piccole pietre piatte, si presenta in discrete condizioni a causa del crollo che ha interessato l'ingresso, ora "a ogiva", ma che non doveva sicuramente avere questo aspetto in origine. Davanti all'ingresso è stato costruito un muretto a secco come riparo dal vento. La cupola è completa, con una piccola scala esterna. All'interno è ricavata una nicchia porta oggetti.

 

 11. Pinnetta Planu Cuccu 3

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Datazione: XIX-XX secolo.

La pinnetta, di dimensioni medie e costruita in pietra bianca locale di grossa pezzatura,si trova in buono stato di conservazione a causa del crollo solo parziale del lato est. La cupola è completa e termina con un grosso masso piatto movibile. L'ingresso è architravato.

 

 12. Pinnetta Tuvoneghe

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Datazione: XIX-XX secolo.

Il monumento, di medie dimensioni e costruito con grossi massi di pietra bianca, non si trova in buone condizioni a causa del crollo che ha interessato la parte posteriore. La parte anteriore è intatta e conserva un accenno della cupola. L'ingresso è architravato. All'interno si nota il finestrello sull'architrave, chiuso esternamente e adibito a porta oggetti.

 

 13. Pinnetta Sas Palas

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Datazione: XIX-XX secolo.

Il monumento, che si presenta in buono stato di conservazione, è di medie dimensioni. L'ingresso è architravato. Si conserva tutto l'alzato, ma non la cupola che una volta crollata si è riversata sul lato posteriore della pinnetta. Il crollo della cupola è esterno a differenza delle altre pinnettas. Sulla destra dell'ingresso si trova un muretto a secco costruito in pietra bianca locale come la pinnetta.

 

 14. Pinnetta Badde Elighes

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Datazione: XIX-XX secolo.

Il monumento, di notevoli dimensioni, è costruito in pietra bianca locale e conserva parzialmente la cupola sul lato posteriore che ha una particolare forma a "calotta". L'ingresso presenta un lungo e sottile architrave ancora in situ. Di fronte all'ingresso si trovano accenni di un muro di cinta costruito con la stessa pietra bianca della pinnetta.

 

 15. Pinnetta Sa uttiosa

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Datazione: XIX-XX secolo.

Il monumento, in pietra bianca locale, si conserva in buone condizioni e presenta la cupola ancora completa. Il lato est inizia in parte a crollare mentre il resto della struttura è ben conservato. L'ingresso principale è sormontato da un grosso architrave.

 

 16. Pinnetta Pala Molinu

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Datazione: XIX-XX secolo.

La pinnetta è di medie dimensioni ed è costruita in pietra bianca locale di grossa pezzatura. L'ingresso è architravato e l'architrave è sormontato da un finestrello. La cupola che non si conserva è crollata all'interno.

 

 17. Pinnetta Tojve

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Datazione: XIX-XX secolo.

La pinnetta ha una struttura a falsa cupola ben conservata. La sommità della copertura presenta un blocco probabilmente movibile, funzionale all’espulsione del fumo del focolare interno. La vegetazione copre l' ingresso principale, architravato, e parte della struttura rischiando di comprometterla. La camera interna presenta almeno 50 cm di interro.

18. Pinnetta S’arroccu

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Datazione: XIX-XX secolo.

La pinnetta si conserva in buono stato ma è pericolosamente minacciata dalla vegetazione. È costruita in pietra rossa locale caratteristica di questa zona che la distingue dalle altre costruite in pietra bianca. I massi che la compongono sono di grosse dimensioni, la pinnetta è invece di dimensioni medie. La cupola, che si conserva perfettamente intatta, è chiusa alla sommità da un grosso masso mobile di forma tondeggiante. L'ingresso è architravato.

 

 19. Pinnetta Sa tanca ‘e su tuvu 19. Pinnetta Sa tanca ‘e su tuvu

La pinnetta è stata individuata tramite fonti orali.

Datazione: XIX-XX secolo.

La pinnetta è di piccole dimensioni ed è costruita in pietra rossa, di grossa pezzatura, che si trova abbondante in questa zona e si trova nei pressi della pinnetta S'arroccu, anch'essa costruita in pietra rossa. L'ingresso in origine doveva essere architravato. La cupola non si conserva ed è crollata all'interno. Se ne conserva un accenno sul lato sud.